Turismo, crescono le presenze cala l’occupazione

di Michele Costanzo Commenta


Luci ed ombre per il turismo italiano nel 2015. Crescono le presenze nelle strutture alberghiere ma allo stesso tempo l’aumento della domanda ha faticato a trasferire i propri effetti sull’occupazione che risulta ancora globalmente in calo. A tracciare questo quadro è l’analisi di Confturismo che ha presentato alcuni dati consuntivi sull’attività delle strutture alberghiere nello scorso anno.

Complessivamente le presenza negli alberghi italiani nel corso del 2015 sono aumentate del 3,6% mostrando una riscoperta del Paese sia da parte degli italiani che degli stranieri. Il numero dei pernottamenti degli italiani è cresciuto del 3,2% mentre quello degli stranieri è cresciuto del 4,1%. Dati quindi globalmente positivi per il turismo italiano su cui ha sicuramente avuto un effetto positivo l’Expo di Milano.

In questo senso non è forse casuale che proprio in ottobre, nell’ultimo mese dell’esposizione universale, si sia registrato uno dei maggiori incrementi delle presenze negli alberghi. Ad ottobre infatti i pernottamenti sono cresciuti in media del 7% (+7,1% per gli italiani e +6,9% per gli stranieri). Ancora migliori sono stati i dati di luglio con presenze in crescita del +7,9% (+5,9% per gli italiani e +9,9% per gli stranieri). Positivo anche il finale di anno per il turismo italiano con presenze negli alberghi in crescita del 3,9% a novembre e del 4,7% a dicembre.

Come accennavo un maggior numero di presenze non si è tradotto in un incremento dell’occupazione del settore. Il bilancio annuale vede infatti il numero di occupati in calo dello 0,7% rispetto ai valori del 2014. Mentre però l’occupazione a tempo indeterminato è cresciuta dello 0,3% l’occupazione a tempo determinato è calata dell’1,7%.

[Via | Confturismo]
[Photo Credits | OpenClipArt]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>