Ristrutturazione aziendale, ecco i dati sulla Cassa Integrazione

di La redazione Commenta

Frutto parziale di operazioni di ristrutturazione aziendale, i lavoratori dipendenti che sono stati coinvolti in processi di cassa integrazione sono stati ad aprile (il dato è cumulativo anche di quanto accaduto nei tre mesi precedenti) oltre 470 mila unità.

A rivelare l’elemento analitico di cui sopra è stato l’Osservatorio cig del dipartimento dei Settori produttivi della Cgil, secondo cui la perdita complessiva nelle tasche dei lavoratori è stata superiore a 1,5 milioni di euro, pari a 2.600 euro per ogni singola busta paga.

Ragionando in termini incrementali, la Cgil rileva che a causa minoritaria delle ristrutturazioni aziendali si sono registrati circa 2.580 ricorsi ai decreti di cassa integrazione, rispetto ai 2.379 ricorsi dello stesso periodo dell’anno precedente, e con una crescita proporzionale superiore all’8%.

Per quanto concerne le principali determinanti, il boom è quello relativo al fallimento delle imprese, con un incremento del 76%. Altra causa piuttosto crescente è quella del ricorso al concordato preventivo (+ 35%).

Sul fronte delle macro aree nazionali, la maggior parte dei decreti si sono riscontrati nel Nord Italia, con la leadership della Lombardia, del Veneto, dell’Emilia Romagna e del Piemonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>