Naviris, nuova joint venture 50/50 tra Naval Group e Fincantieri

di gianni puglisi Commenta

L’operatività era nell’aria e finalmente è diventata realtà: Fincantieri e Naval Group hanno battezzato in via ufficiale la nuova joint venture 50/50 che è stata creata tra i due colossi. Si chiama Naviris e rappresenta semplicemente il frutto di una collaborazione tra i due marchi che dura ormai da diversi anni. È stato stabilito come la sede principale della nuova società sia a Genova, mentre a Ollioules si stabilirà la sede di una controllata.

Naviris è un progetto importante per i due colossi del mondo della nautica, perché l’obiettivo che sta alla base di questa joint venture è quello di combinare e mettere insieme competenze e conoscenze per riuscire a offrire prodotti sempre più innovativi ai clienti. Si proverà a tendere l’orecchio e a cercare di soddisfare le più disparate richieste e offerte che potranno arrivare da tutto il mondo: l’unione delle competenze dei due colossi sarà fondamentale per lo sviluppo di progetti e iniziative dedicate alla ricerca.

Una mossa che è sicuramente strategica, come si può notare anche dalle nomine che hanno caratterizzato la nascita di Naviris. Da una parte, come presidente, è stato scelto Giuseppe Bono e dall’altra, come membro del Cda, è stato inserito Hervé Guillou. Ad occuparsi della gestione di Naviris, in concreto, saranno Enrico Bonetti, Chief Operational Officer e Claude Centofanti, che è stato nominato Chief Executive Officer.

Parole importanti da parte dei due Ceo dei colossi della nautica internazionale, che hanno voluto ringraziare il governo francese e quello italiano per aver garantito sempre un grande supporto per la buona riuscita di questo progetto. L’obiettivo, in fin dei conti, è proprio quello di realizzare un nuovo leader a livello continentale nel comparto strategico della difesa navale. Questa collaborazione renderà anche più semplice raggiungere importanti miglioramenti a livello tecnologico: l’utilizzo di competenze miste e di spessore non farà altro che andare a vantaggio della clientela.

Un’alleanza, quella tra Fincantieri e Naval Group, che in realtà dura già da un ventennio. Due leader mondiali che hanno riconosciuto in un percorso comune di collaborazione e di partnership la soluzione migliore per affermarsi ancora di più a livello mondiale. E i progetti portati a termine insieme, come ad esempio il piano di cacciatorpediniere per la difesa aerea Horizon e quello di fregate multi-missione FREMM che va avanti dal 2005, sono due perfette testimonianze di come l’intesa tra questi due colossi non manchi affatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>