Motivazione e prestazioni delle risorse umane in azienda

di Sofia Martini Commenta

BRITAIN-GERMANY-BUSINESS-TRANSPORT

Senza alcun dubbio, tutti sono a conoscenza del fatto che esistono fattori che fungono da moltiplicatore delle capacità personali, in genere riconducibili alla capacità dei manager di rendere condivisa l’identità aziendale. Ciò che ci interessa, ai fini pratici, è misurare linfluenza della motivazione sulla prestazione, ovvero l’insieme di forze che a livello individuale sostengono la condotta lavorativa, influenzandone la direzione (le attività), l’intensità (sforzo lavorativo), la persistenza (di fronte agli ostacoli).

In particolar modo nelle situazioni di coordinamento di gruppi di lavoro, conoscere quali fattori possono incrementare la produttività personale e di gruppo si configura come un elemento critico di successo. La mancanza di motivazione è infatti un fenomeno che interessa fino al il 70% dei lavoratori, un dato scoraggiante aggravato dal senso di precarietà generato dalla crisi.

Fattori demotivanti

Tra i fattori demotivanti inseriamo sfera personale, lavorativa (mancata promozione, benefit concesso a un collega, inserimento di una nuova risorsa in un ruolo simile, cambio di mansione o di orari…), aziendale (percezione della solidità aziendale e/o dell’interesse verso i lavoratori…). Nel contempo, un clima di incertezza economico-sociale, un rapporto di scarsa fiducia con i superiori o l’incapacità ad identificarsi in un sistema organizzativo rappresentano un forte peso sulla motivazione. In conclusione, i fenomeni odierni di razionalizzazione e standardizzazione del lavoro, spersonalizzandolo. ne hanno ridotto la capacità “appagante”.

Come intervenire

Diminuendo l’impatto delle caratteristiche demotivanti, che possono provocare resistenza o angoscia; facendo leva su quelle motivanti creando un clima di fiducia e serenità che aiuti ad attutirne l’effetto.
Tocca però fare attenzione al fatto che è necessario interessarsi sinceramente del subordinato o collaboratore, e dimostrarglielo a partire dai piccoli gesti quotidiani, dando tempo alle persone e disinnescando le bombe del fraintendimento e delle false aspettative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>