Marketing non convenzionale: comunicazione del futuro

di Francesca Commenta

In un periodo in cui la crisi economica ha gettato nel panico la maggior parte delle aziende italiane ed internazionali, soltanto un dettaglio che non è nemmeno trascurabile, può fare la differenza tra una impresa in fallimento e una che decolla. Dimenticando per un attimo il budget aziendale che pure è fondamentale, è la creatività a permettere ad una struttura di imporsi sul mercato e sbaragliare la concorrenza. Se comunque le buone idee non mancano, si devono ovviamente mettere in atto tutta una serie di strategie che possano indirizzarle verso un unico e vincente obiettivo. Nasce, così, il Marketing non convenzionale.

Si tratta di una insieme di regole messe a punto dallo staff aziendale che non seguono schemi comuni e che hanno natura promozionale, sfruttando metodi di comunicazione “innovativi”, differenti dai classici sistemi pubblicitari. Insomma se il cliente rimane ormai impassibile di fronte ai soliti spot, viene per forza colpita la sua attenzione se si propone un bene o un servizio in modo del tutto alternativo. Se il marketing tradizionale ha assuefatto le persone, serve, quindi, qualcosa che catturi la mente, la vista e, perchè no, qualche volta anche gli altri sensi, come l’olfatto.

Televisione, radio, cartelloni, carta, stampata, pur con metodi differenti, alla fine, tendono a proporre le stesse cose in modo non troppo differente e la noia è dietro l’angolo, tenendo anche conto del fatto che la soglia di attenzione del consumatore tipo è piuttosto bassa e magari di fronte ad uno spot si trova, nel frattempo, a svolgere qualche altra azione. Serve, quindi, qualcosa che rimanga impressa a lungo e il marketing non convenzionale è l’unica soluzione. Diventando intrattenimento o informazione, coinvolge gli utenti che, attraverso internet e non solo, diventano parte integrante del processo e collaborano, creando nuove mode e correnti di pensiero. Se il marketing non convenzionale funziona si creerà un effetto passaparola che permetterà all’azienda di risparmiare in pubblicità, ma di ottenere ugualmente il proprio scopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>