Flotte aziendali e auto elettriche: nuova tendenza

di Francesca Commenta

 Aumenta la crisi e diminuisce per le aziende la possibilità di affidarsi alle flotte aziendali. Se il must è il risparmio, la soluzione, a volte, può passare pure dall’utilizzo delle auto elettriche. Le stesse, infatti, garantiscono un bel limite economico. Le soluzioni eco-compatibili del resto, aiutano anche a rispettare l’ambiente che è sempre una alternativa ottima e, nel lungo termine, lasciano nelle casse aziendali qualche soldo in più.

Con il passare dei mesi si riesce ad ammortizzare il costo e a tagliare fino al 75 per cento delle spese che derivano dal consumo di carburante. Sono moltissime le strutture che hanno detto addio a quello che si può considerare quasi un privilegio, ma ci sono mansioni per le quali è necessario essere in possesso di un’auto di lavoro. La vettura, insomma, si può eliminare se è semplicemente di rappresentanza, ma se è indispensabile in una serie di casi allora l’unica soluzione è cercare un modo alternativo per limitare le spese.

La flotta aziendale, oggi, passa da soluzioni ibride ed elettriche. Per le tratte brevi che non superano i 150 chilometri al giorno, nello specifico, si scelgono con maggiore frequenza veicoli a corrente continua. Per le medie e lunghe percorrenze, invece, ci sono gli ibridi plug-in, con prestazioni tradizionali di un certo livello. Nello stesso, tempo, non esistono le restrizioni di solito legate alle vetture elettriche. Difficile dire quale sia la tendenza per il futuro, di sicuro si profilano scenari inerenti al taglio delle spese come sistema aziendale in generale. La recessione, in generale, non ha solo svuotato le casse, ma ha pure cambiato il modo di gestire il personale e le risorse in possesso. Un tempo si era più inclini agli sprechi, forse anche all’esagerazione, oggi un certo minimalismo non è sempre un segnale negativo. I tempi sono in evoluzione e le flotte aziendali ne seguono l’andamento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>