Come si valorizzano le competenze aziendali? Rete di attori

di Sofia Martini Commenta

Apple iPhone 3G

L’analisi delle competenze è uno strumento di controllo nonché di sviluppo aziendale, un processo evolutivo finalizzato ad orientare investimenti, strategie e miglioramento organizzativo. E’ notorio che il concetto di competenza è applicabile al concetto di vita professionale. Fatta questa premessa, è possibile focalizzarsi sulle abilità personali più strettamente connesse al core business aziendale, coesistendo e interagendo con il sapere collettivo e le risorse tecnologico-finanziarie dell’organizzazione. Il primo elemento da tenere d’occhio per valorizzare le competenze aziendali è il competenze core. Il secondo elemento è la rete di attori.

Reti di attori

Al modello delle core competences possiamo abbinare, in modo tale da comprendere maggiormente il loro impatto sul valore aziendale, il modello dei sistemi distribuiti dei saperi e delle reti di attori. Tale approccio trascura le finalità delle competenze al fine di enfatizzare la loro origine, e nello specifico la loro componente sociale e istituzionale, ipotizzando l’esistenza di “regole” di base per la strutturazione della competenza, che legano pratiche sociali, attori che le mettono in atto e strumenti utilizzati. In base a questo approccio, esiste un “sapere operativo”, frutto delle esperienze storiche maturate e della rielaborazione di questa conoscenza nei contesti prettamente operativi.

Al modello dei sistemi distribuiti dei saperi e delle reti di attori fa seguito la mappatura delle competenze, per far si che l’azienda possa valutare i suoi dipendenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>