Come avanzare di carriera?

di Francesca Commenta

 E’ una domanda ricorrente, che un dipendente pone a se stesso prima che ai vertici aziendali, sempre piuttosto freddi e sfuggenti su un argomento dal quale dipendono molteplici aspetti della vita di un individuo. Come avanzare di carriera? Come riuscire a svolgere la propria mansione a livelli più alti e, possibilmente con uno stipendo più alto? Di certo la crisi economica non ha aiutato a trovare risposte in merito e, anzi, è già fortunato chi quel posto di lavoro può tenerselo ancora stretto. Vediamo quali sono le mosse giuste per tentare di ribaltare la propria posizione in ufficio e lavorare con un ritrovato sorriso sule labbra.

Per prima cosa, sembra poco importante ricordarlo ma non lo è: bisogna desiderare davvero un cambiamento ed essere talmente sicuri e capaci da riuscire a trasmetterlo. Inutile dire che la costanza al lavoro, il rispetto per gli orari e la bravura nello svolgere i propri compiti è essenziale. Ma, attenzione: è facile oltrepassare il sottile limite fra la disponibilità e il servilismo, diventando oltre che ridicoli facile preda di favori e richieste eccessive. Tenete conto anche del fatto che un eventuale avanzamento di stipendio con relativo scatto economico, comprenderanno sicuramente un aumento di responsabilità verso ciò che si deve svolgere. E’ davvero proporzionato lo sforzo ai guadagni garantiti?

Prima di proporsi per un aumento di livello o di pretenderlo perchè vi spetta, ricordatevi di aggiornare le vostre conoscenze per essere sicuri di possedere le qualità per sedervi nella nuova scrivania e contate su un abbigliamento sobrio e adatto all’occasione. Recarsi in ufficio con abito troppo succinto e quasi da mare o, al massimo perfetto per andare al mercato non vi aiuterà di certo a fare colpo sul capo. Massimo impegno, affidabilità, serietà, calma e probabimente un pizzico di fortuna creano il mix giusto per realizzare il vostro desiderio, ma la chiave affinchè non si tratti di una promozione momentanea, è pure stringere legami seri e trasparenti con il proprio datore di lavoro. Evitate i sotterfugi e mostratevi impeccabili al massimo, senza per questo farvi prendere dall’ansia da prestazione e i risultati, giunto il momento, non si faranno attendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>