Bilanci aziendali: nuove stime su quelli Toyota

di marc Commenta

 Nuove indiscrezioni sui bilanci aziendali di Toyota. La società giapponese, come altre grandi compagnie operanti nel Paese asiatico, sarà infatti costretta a rivedere al ribasso i propri auspici consuntivi per l’esercizio fiscale conclusosi il 31 marzo 2011, e quello che si concluderà in uguale data nel 2012.

La società ha infatti sofferto delle conseguenze del terremoto che ha colpito la nazione l’11 marzo 2011, e che ha costretto gran parte delle società giapponesi a chiudere le fabbriche presenti soprattutto nell’area settentrionale del Paese asiatico, nell’attesa di una risoluzione della grave crisi nucleare e al ripristino della continuità energetica.

Lo stesso presidente di Toyota, Akio Toyoda, si è detto molto incerto sul futuro dei bilanci aziendali, affermando che al momento è molto difficile prevedere quali saranno le conseguenze nel breve e nel medio periodo.

Non ci resta pertanto che effettuare qualche tentativo previsionale. Il bilancio chiuso al 31 marzo 2011 dovrebbe portare con sè le conseguenze dei 20 giorni finali del periodo, davvero disastrosi, e contraddistinti dalla chiusura di oltre 20 fabbriche della compagnia.

Il bilancio aziendale 2012 partirà invece con il piede sbagliato, visto e considerato che ancora oggi più di 15 fabbriche Toyota hanno ancora le serrande chiuse, e che la fornitura di veicoli ai distributori ha subito ben più di qualche intoppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>