Strategia aziendale, China Telecom entra nel mercato britannico prima delle Olimpiadi

di marc Commenta

China Telecommunications (China Telecom), il più importante operatore di telefonia fissa della Cina, e uno dei più importanti operatori nel segmento della telefonia mobile, starebbe per prepararsi all’introduzione nel mercato britannico al fine di diversificare i propri ricavi, andando ad aggredire un comparto, quale quello dei servizi mobili. Lo sbarco all’interno del mercato d’oltre manica dovrebbe avvenire prima dell’importante evento delle Olimpiadi estive programmate per il 2012.

Ma come avverrà l’ingresso nel mercato britannico? Da quanto si evince dalle recenti indiscrezioni giunte sul business di China Telecom, la società asiatica dovrebbe poter costituire una joint venture che prenderebbe poi in locazione una rete commerciale, fornendo così in tempi più rapidi i propri servizi a circa mezzo milione di cinesi che vivono e lavorano nel Regno Unito, e ai turisti che approderanno in massa per gli eventi olimpici.

Ad ogni modo, la notizia di cui sopra è, per il momento un semplice rumor, anche se l’innovazione in termini di strategia aziendale della compagnia telefonica è molto importante. Ou Yan, managing director di China Telecom Europea, non ha per il momento risposto alle richieste esplicite di informazioni da parte di Bloomberg Media, che ha rilanciato a livello internazionale l’indiscrezione sull’ingresso inglese di China Telecom.

La motivazione dell’ingresso di China Telecom nel Regno Unito potrà altresì consentire la società – terzo operatore wireless della nazione – di tagliare le tariffe sul roaming internazionale, e competere pertanto ad armi pari con la China United, second leader della nazione, che nel corso dell’ultimo mese di maggio ha provveduto a ridurre le tariffe sul roaming internazionale in oltre 50 macro regioni.

Continueremo a tenervi informati su tutte le novità in termini di strategie aziendali delle compagnie telefoniche mondiali e, in particolar modo, delle innovazioni che coinvolgeranno i mercati del vecchio Continente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>