Aziende: mangiare sano in ufficio

di Francesca Commenta

 L’obesità, le troppe ore in ufficio trascorse seduti senza poter smaltire i grassi assunti durante il pasto principale e soprattutto il cibo scelto quando si è fuori casa, costituiscono un problema tutt’altro che secondario, di quelli che necessitano un controllo serio e continuo. Ecco perchè nasce Food, l’acronimo di Fighting Obesity through Offer and Demand, la nuova campagna presentata al Parlamento europeo per combattere l’obesità a favore di un’alimentazione decisamente più equilibrata.

Un progetto di largo respiro che, infatti, riguarderà Belgio, Francia, Repubblica Ceca, Italia, Spagna e Svezia per garantire ai lavoratori maggiore salute e, soprattutto, più a lungo. L’idea si è resa necessaria al termine di uno studio condotto nei luoghi in questione da Edenred, società leader nel settore dei buoni pasto con il marchio di Ticket Restaurant e nella speranza che aderiscano quanti più ristoranti possibile si dovranno seguire alcune regole di base, sia a casa che in ufficio.

In azienda un dipendente che non si è appesantito troppo renderà di più aumentando la produttività. Se alcune imprese vantano la presenza di una mensa aziendale interna che, fino ad oggi, comunque, non migliora il problema e altre forniscono i buoni pasto, la maggior parte dei lavoratori porta da casa il proprio pranzo. Questo perchè è economicamente più conveniente e perchè garantisce la certezza di ciò che si porta a tavola. Non è detto però che si segua un maggiore equilibrio nutrizionale e, quindi, sarebbero necessari dei ristoranti che seguando un genere di alimentazione sana nel bene di tutti. Si eviterebbe, con il tempo di vedere troppa gente obesa in giro che non sa come dimagrire e si starebbe meglio più a lungo. Dopo aver consumato un pasto eccessivo, tra l’altro, il corpo si affatica e si sente il bisogno di riposare, per cui la propria soglia di attenzione cala troppo e si lavora male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>