Aziende eco-certificate crescono: in testa la Lombardia

di Francesca Commenta

 Ciao crisi economica, è ora di investire: non è proprio così che vanno le cose, non si cancella un periodo buio in un secondo, però la volontà degli imprenditori c’è tutta ed, infatti, le imprese italiane sono sempre più attente a migliorare le condizioni di budget interne ed esterne, al fine di poter riprendere ad inseguire obiettivi ambiziosi. In tutto questo diventa sempre più importante la certificazione ambientale, sia per rispettare in pieno la legge, che per convinzioni personali legate al rispetto della natura che ci circonda da parte di chi ne è a capo. In testa, in questo senso, si piazzano regioni come Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte. Se queste restano, quindi, le più eco-certificate al Nord, nel Mezzogiorno ecco vincere Toscana e Campania. L’analisi è di Accredia, l’Ente Unico Italiano di Accreditamento.

L’Ente in questione, quindi, ha confermato che se prendiamo ad esempio  maggio 2011 i certificati emessi sotto accreditamento in conformità allo standard Uni En Iso 14001:2004 (norma che regola i sistemi di gestione ambientale) sono stati 8.910. Un miglioramento deciso, visto che nel 2010, nel medesimo periodo si toccava solo quota 8.400. Se parliamo, invece di siti produttivi certificati cioè il numero di imprese ed enti certificati sono 15.661, con una crescita di oltre il 10,6% rispetto al 2010. Lo standard Iso 14001 riguarda moltissimi aspetti. Qualche esempio? La gestione delle risorse, la riduzione degli sprechi, il contenimento dei consumi di materiali e il miglioramentoa livello prettamente energetico.

Come ha confermato il presidente di Accredia, Federico Grazioli: “Negli ultimi quattro anni il numero di certificazioni ambientali è costantemente cresciuto, registrando complessivamente un incremento di quasi il 23%. Si tratta di un trend positivo che fa ben sperare ma c’è ancora molto da fare. Mai come oggi le imprese debbono porre la massima attenzione alla salvaguardia dell’ambiente, anche attraverso l’adozione di sistemi di gestione ambientale sicuri ed efficienti, che si riveleranno tra gli strumenti decisivi per accrescere la competitività sui mercati internazionali e ottimizzare i costi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>