Auto elettriche: arrivano nuovi modelli anche per le aziende

di Francesca Commenta

 Le auto elettriche sul mercato italiano stanno per arrivare e in questo momento è difficile prevedere se avranno o meno un grande successo. Di sicuro potrebbero essere molto interessanti pure per le aziende che rinnoverebbero in modo alternativo le proprie flotte, dopo il periodo di crisi economica si spera ormai alle spalle. I primi arrivi più unici che rari, in effetti, erano riservati proprio alle imprese e avevano una funzione, più che altro a livello dimostrativo-sperimentale. Altri modelli sono stati consegnati a clienti selezionati, ma ora stanno per essere davvero alla portata di tutti. Quali sono i prodotti sui quali potremo contare nei prossimi mesi? Scopriamolo insieme:

Si comincia con Renault, che in collaborazione con Nissan lancerà la Kangoo Express e la Fluence Z.E. Nel 2012, poi, sarà la volta della Twizy e della Leaf, auto di livello superiore in quanto a dimensioni. Avranno però una batteria al litio ricaricabile da casa o dall’ufficio. Insomma potrete dire addio al benzinaio. In autunno, poi, ecco la Mitsubishi i-Miev, la Peugeot iOn e la Citroën C-Zero adatte soprattutto a un utilizzo urbano e che potranno circolare pure in zone a traffico limitato o eventualmente sfruttare speciali posteggi comunali appositamente creati per tali tipi di mezzi.

Attualmente è probabile che i prezzi saranno leggermente elevati perchè gli investimenti iniziali non sono stati indifferenti, ma le cose dovrebbero cambiare piuttosto velocemente.. Un esempio su tutti? I 4 miliardi di euro stanziati dal gruppo Renault-Nissan. La Germania dal canto suo schiera la Smart che già in fase sperimentale si vede a Roma, Milano e Pisa. Ci saranno poi le Mercedes e la doppia elica Bmw che assemblerà auto in fibra di carbonio con propulsione ad emissioni zero. Nel 2012, ancora ecco la VW UP!, mentre si attendono a brevissimo sorprese per quanto riguarda la Golf. La Toyota arriverà con la Prius plug in, mentre General Motors garantirà la Opel Ampera, che negli Usa è venduta col nome di Volt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>