Come aprire un’attività in Irlanda

di Sofia Martini Commenta

 L’Irlanda è tra i paesi più ambiti delle imprese che vogliono spostarsi dall’Italia, o degli altri confini nazionali, per via della politica economica a favore delle aziende. Molti vantaggi che richiedono, tuttavia, un adattamento per quello che è un nuovo paese e una nuova impostazione giuridica, economica e fiscale che è bene conoscere prima di fare questo passo.

La proceduta per aprire un’attività in Irlanda non è nemmeno troppo complessa come si può pensare. Come prima cosa bisogna individuare che tipo di società si desidera aprire basandosi, però, sul sistema irlandese.

Si possono aprire, in Irlanda, i seguenti tipi di società:

Unlimited Company: sono quelle società che vengono aperte con una responsabilità illimitata e per operazioni di poco rischio. Tuttavia, al secondo stadio, è possibile limitare la responsabilità dei soci.

Private Limited Company: sarebbe una società a responsabilità limitata dove la responsabilità si limita sul capitale che viene versato.

Single Member Company: è una sotto categoria della Private Limited Company, è un tipo di società sempre con responsabilità limitata che dev’essere formata almeno da due soci e dove il capitale sociale non prevede limiti, quindi può ammontare anche ad 1 euro.

Guarantee Company: l’equivalente di una ONLUS.

PLC (Public Limited Company): tipo di società finalizzata per le quotazioni in borsa.

SE (Societas Europaea Company): una società per azioni che viene regolata da quello che è il Regolamento degli stati europei.

Tra tutte le diverse tipologia d’impresa previste dal sistema giuridico irlandese, la Private Limited Company risulta la società più diffusa in tutto il territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>