Reputazione aziendale: fondamentale per le vendite

di La redazione Commenta

Sembra un aspetto che in fondo si può sottovalutare ed, invece, è fondamentale. Dall’aspetto estetico a quello soprattutto di efficienza: la buona reputazione aziendale è assolutamente indispensabile per le vendite e per far girare il buon nome dell’impresa, anche fuori dal proprio territorio. In più aiuta a raggiungere meglio e più velocemente i propri obiettivi.

Una regola che all’interno di certe strutture medio grandi, invece, è presa fin troppo sul serio con privilegi ai dirigenti che vanno ben oltre la normale amministrazione. Ecco, quindi, che per prima cosa non mancano le auto aziendali, possilmente grandi e di lusso, con gli occhi puntati sempre più spesso sulle Bmw. Servono ai capi d’azienda anche per mostrare in giro, all’esterno, una facciata di benessere che di respira anche fra le quattro pareti degli uffici ma che quasi mai riguarda pure i dipendenti. Nonostante oggi in pochi siano troppo attenti all’abbigliamento di tutti, dai lavoratori, ai segretari, a coloro che siedono dietro la scrivania del settore dell’amministrazione, mai dimenticare questo aspetto.

In particolare, se l’azienda ha continui rapporti con il pubblico, indipendentemente da chi varca la soglia, vedere il personale vestito di scuro e con una certa sobrietà, fa sempre un altro effetto rispetto a coloro che accolgono chi arriva in tenuta da mare. La gentilezza, poi, è un elemento imprescindibile perchè incoraggerà a tornare e magari se la voce si spargerà per l’impresa  arriverà presto il momento di raccogliere  i buoni frutti seminati in precendenza. Creatività e originalità nei servizi, oggi, contano molto in un mercato dove si trova praticamente di tutto e l’utente ha solo l’imbarazzo della scelta. Per far questo l’imprenditore si dovrà dotare di personale altamente specializzato, talentuoso e abilmente formato a valutare le tendenze degli ultimi tempi. In questo senso le leggi del marketing sono inflessibili e bisogna seguirle per trovarsi in equilibrio costante e non rischiare di finire nell’ombra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>