Mensa scolastica bloccata nel milanese, per mancanza di fondi

di Francesca Commenta

 Se i genitori non pagano in tempo la retta per la mensa scolastica dei propri figli, altre aziende ne pagheranno le conseguenze e il risultato sarà il blocco di questo comodo servizio. Accade nel milanese, per la precisione in una scuola elementare di Cesate e il provvedimento ha riguardato soltanto una trentina di bambini che per qualche giorno si sono visti trattare come Cenerentola. I ragazzi sono stati tenuti a pane e formaggio e quindi mortificati per un “errore” che non avevano commesso loro e che in periodo di crisi forse può anche essere giustificabile.
A denunciare questa situazione è stata  maestra dell’istituto mentre il sindaco Roberto della Torre, ha ribadito:  “Ci è spiaciuto molto dover ricorrere ad una tale decisione, ma è dal 2010 che quelle famiglie non pagano e posso assicurare che i veri casi di indigenza sono pochissimi.In realtà è successo solo giovedì e venerdì, si trattava solo di 3 bambini un giorno e 3 un altro e ci risulta che le maestre abbiano sopperito dividendo i pasti tra tutti.Oggi e domani paga il comune e quindi tutti gli scolari avranno la mensa e domani pomeriggio ho riunito i miei uffici competenti per trovare una soluzione definitiva”.
Le aziende che forniscono i pasti quindi si sono trovate in mezzo tra genitori insolventi e scuola intera sul piede di guerra.
Secondo il sindaco in particolare, le persone che non hanno versato i soldi nel 2010 hanno portato ad un debito complessivo di 11.550 euro, 500 euro a testa. Secondo il sindaco comunque: “la verità è che molti ne stanno solo approfittando, vogliono fare i furbi e noi dobbiamo intervenire in qualche modo, anche per rispetto verso coloro che hanno sempre pagato”. Il Comune, poi, informato dei fatti potrebbe aiutare in breve tempo chi è realmente disagiato e invece quasi nessuno vi si è rivolto e la lotta continua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>