Flotte aziendali: il futuro è green?

di Francesca Commenta

auto aziendali

Oggi acquistare un’auto per una azienda può rappresentare un investimento importante. Per questo si punta soprattutto su due fattori: la sicurezza e il settore green. La mobilità con un occhio all’ambiente è diventata fondamentale ed ecco perché ogni casa automobilistica è impegnata febbrilmente a presentare la propria offerta. Il terzo punto di grande importanza è ovviamente per una struttura aziendale il risparmio. A questo punto dunque il rapporto qualità prezzo è un must su cui gettare un occhio e nemmeno troppo distratto.

I sistemi di sicurezza delle vetture che mese dopo mese arrivano sul mercato sono sempre più sofisticati e dovrebbero garantire più tranquillità su strada ma, nel frattempo, si lavora a cercare di ridurre sempre di più i consumi e, di conseguenza, pure l’inquinamento.

Tra le auto di nuovissima creazione che stanno incuriosendo molto le aziende, ci sono la Renault Zoe e la Twizi, perfetta per le flotte non troppo impegnative e molto urbane. Se si punta invece sull’eleganza e sul business c’è la Volvo E-drive diesel-elettrica plug in. Ancora vale la pena di dare una occhiata alla nuova serie della Smart E-drivi e alla Leaf. Le più grandi imprese italiane stanno puntando quindi sul green anche sulle quattro ruote per rispettare l’ambiente e rendere più respirabile l’aria nelle nostre città. Facile pensare che nei prossimi anni questa tendenza non potrà che essere ancora più enfatizzata  e la cultura aziendale sarà puntata ulteriormente verso la mobilità sostenibile. Già adesso ci sono notevoli passi avanti in questo senso rispetto al passato che prima neppure si sospettavano, per cui è ora per le aziende di gestire bene il proprio budget in tema di trasporto cercando una offerta che sia in questo senso completa. La crisi in questo senso ha svolto un ruolo di primo piano ed ha cambiato gusti ed esigenze anche fra le mura delle grosse ditte.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>