Controllo di gestione aziendale per una impresa sempre vincente

di Francesca Commenta

Chi possiede una impresa e, ogni giorno, combatte per restare in equilibrio in un mercato in perenne evoluzione e sempre a rischio, per via della crisi economica e della concorrenza, è più che mai fondamentale un controllo di gestione aziendale corretto. Quest’ultimo rappresenta un vero e proprio sistema operativo che serve a guidare dipendenti e progetti interni verso il conseguimento degli obiettivi stabiliti in sede di pianificazione, cercando di arrivare al traguardo nel più breve lasso di tempo possibile.

Attraverso questo mezzo interno di valutazione generale, si possono scoprire in anticipo e passo passo le reali differenze tra quello che si era deciso di fare per portare l’azienda verso risultati eccellenti e ciò che, alla fine, la situazione suggerisce di fare. In una sorta di grafico insomma è facile notare le evoluzioni tattiche e strategiche, anche a livello di marketing che l’andamento del mercato suggerisce di inserire per portare avanti l’intera struttura e farla essere sempre vincente.

Gli appositi indicatori, evidenziano periodicamento lo scostamento tra ipotetico e reale nell’impresa e vengono informati delle differenze gli organi responsabili, affinché possano decidere e attuare le opportune azioni correttive. Si tratta di un controllo direzionale che però fa sempre capo al vertice aziendale. Oggi il controllo di gestione si sta allargando pure alle pubbliche amministrazioni, sostituendo via via i tradizionali controlli formali di legalità. Attraverso questo mezzo, non vengono sanzionati i dipendenti se non seguono alla perfezione le regole, non è questo lo scopo, ma anzi indirizzarli a cambiare se può essere utile all’azienda o a reinserirsi nella direzione originaria se, invece, l’allontanamento dalle decisioni iniziali non è proficuo per l’impresa stessa. E’ chiaro che le relative valutazioni del personali o il sistema di incentivi interno, possono essere inseriti per garantire un più veloce raggiungimento degli obiettivi, premiando i più meritevoli e magari facendo assumere loro posizioni più importanti tra il personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>