Brunetta: la Flat Tax potrebbe entrare in vigore già prima dell’estate

di gianni puglisi Commenta

Non c’è bisogno di girarci troppo intorno, la Flat tax è uno dei capisaldi delle riforme che vengono proposte dal Centrodestra. L’obiettivo è quello di applicare un netto e incisivo taglio delle tasse e questo sistema sembra che possa funzionare e garantire un minimo di ripresa all’economia del nostro paese.

Il Centrodestra è convinto che questa possa essere un’ottima soluzione, prendendo ad esempio anche quanto fatto da Trump, senza dimenticare la ripresa economica di vari Paesi dell’est Europa, in cui riforme con notevoli similitudini hanno prodotto degli ottimi risultati.

Chiaramente in ambito italiano una delle problematiche più importanti è quella relativa al sistema fiscale, che necessita a tutti i costi di una profonda ed efficace riforma. E qualsiasi governo dovesse salire al potere, la riforma del fisco rappresenta uno dei principali nodi da risolvere.

Di accordo completamente diverso sembra essere la Sinistra, a cui controbatte Renato Brunetta, che ha rilasciato importanti dichiarazioni proprio in merito alla Flat Tax. Secondo l’ex Ministro, la “rivoluzione fiscale” (come la chiama lui” potrebbe entrare in vigore già entro la prossima stagione estiva, sfruttando decreti e altri provvedimenti.  E Brunetta ha anche voluto rispondere a chi gli chiedeva dove si sarebbe trovata la copertura economica per un’operazione del genere. L’ex Ministro ha risposto che si può individuare negli sconti garantiti a famiglie e imprese (sfruttandone un terzo) che complessivamente arrivano a circa 175 miliardi di minor gettito.

Brunetta parla poi a lungo raggio anche della tematica relativa all’immigrazione. Il programma del Centrodestra è piuttosto chiaro, visto che punta a riportare nel loro paese circa 600 mila clandestini. In che modo? Secondo Brunetta si potrebbe iniziare da un numero ridotto (un centinaio a settimana) di rimpatri, ma che può rappresentare un vero e proprio segnale nei confronti di tutti gli altri immigrati che vogliono sbarcare, ma che non hanno diritto di asilo politico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>